News/Eventi

Nuovo spazio LED Experience

Nuovo spazio LED Experience all’interno dello showroom Effetto Luce: un’area in cui vedere le applicazioni più recenti della tecnologia LED e i suoi effetti luminosi.

Formequantità di luce, temperature colore ed estetica non sono più soltanto informazioni da leggere su una scheda tecnica: presso Effetto Luce è possibile osservarle da vicino e toccarle con mano.

Effetto Luce Lighting and More

Si sono appena conclusi gli eventi “Lighting and More” che Effetto Luce ha voluto e realizzato presso la sede di Castelfidardo per presentare il suo nuovo – omonimo – concept. Come suggerisce l’espressione stessa, Effetto Luce si propone in due direzioni. La prima, quella storica, del “Lighting”, settore in cui l’azienda opera dal 1985. Effetto Luce ha acquisito prestigiosi marchi in esclusiva per la distribuzione, di cui espone le collezioni decorative, architetturali e tecniche; ha inoltre allestito, all’interno dello showroom, l’area LED Experience in cui il visitatore può vedere e toccare con mano le più recenti applicazioni della tecnologia LED e i suoi effetti luminosi, oltre alla linea di prodotti a marchio Effetto Luce. La seconda, quella del “More”, che appunto guarda oltre l’illuminazione in senso stretto. Effetto Luce arricchisce la sua offerta con i complementi d’arredo dei migliori marchi del design Made in Italy e internazionale. Gli eventi “Lighting and More”, dedicati ai progettisti, hanno suggellato ufficialmente il nuovo volto dell’azienda che ha accolto presso il proprio spazio outdoor gli oltre trecento professionisti intervenuti nel corso delle serate, rivelando il nuovo allestimento delle aree espositive e dando il via alla presentazione di tutte le novità. Si tratta di un punto di svolta e di un nuovo inizio per l’azienda, sempre più impegnata nell’ottica di un servizio globale, diversificato e flessibile sia nei confronti di clienti individuali, sia nell’intervenire come contractor in progetti più ampi.

 

 

Effetto Luce per Steve McCurry Icons

Effetto Luce torna ad occuparsi di arte e questa volta illumina i capolavori contemporanei di Steve McCurry, esposti per una temporanea presso la Mole Vanvitelliana di Ancona.

La mostra, dal titolo “Steve McCurry Icons”, riunisce gli scatti più emblematici del celebre fotografo; il visitatore percorre un sentiero di immagini ed emozioni in un viaggio virtuale, che lo porterà a incontrare persone provenienti da tutto il mondo e a scoprirne i sentimenti, l’unico linguaggio veramente universale.

L’illuminazione è concentrata al massimo sui colori vividi delle immagini e sugli sguardi intensi dei soggetti ripresi da McCurry; l’ambiente circostante resta in una lieve penombra che sottolinea l’atmosfera suggestiva e richiama l’idea del viaggio, dello spazio aperto da esplorare e conoscere.

A disposizione dei visitatori un’audioguida in cui Steve McCurry stesso racconta molte delle foto esposte; un video che narra la sua carriera e il suo modo di intendere la fotografia; un filmato prodotto da National Geographic che illustra la lunga ricerca grazie alla quale Steve McCurry ha ritrovato la “ragazza afghana”, Sharbat Gula, dopo 17 anni dal celeberrimo scatto.