Press

Effetto Luce illumina i bronzi dorati di Pergola

Corriere Adriatico – 24 aprile 2019

L’azienda ha collaborato al progetto con il noto fisico Paco Lanciano

I bronzi dorati di Pergola sotto una nuova luce. L’unica e più grande opera scultorea in bronzo dorati esistente, risalente all’epoca romana, si trova, infatti, nelle Marche a Pergola, che ha dedicato un museo a questi reperti.

La collaborazione con Paco Lanciano. Effetto Luce ha avuto l’onore di collaborare a questo progetto con il noto fisico paco Lanciano, già consulente per le note trasmissioni televisive Quark e Superquark e curatore, insieme allo stesso Piero Angela, dell’allestimento permanente delle Domus Romane di Palazzo Valentini, del Foro di Augusto e del Foro di Cesare. I bronzi sono esposti in via permanente in una sala del Museo dei bronzi Dorati di Pergola che per l’occasione è stata restaurata e allestita con un impianto multimediale che narra la storia delle statue e la loro genesi. Il sindaco di Pergola, Francesco Baldelli, ha dato un’impronta precisa all’allestimento spiegando “Ho voluto alto valore, respiro internazionale ma anche attenzione al territorio. È per questo che sono stati coinvolti Paco Lanciano con la sua équipe ed Effetto Luce, un’eccellenza del territorio che ha forte esperienza nell’illuminazione museale, con molte referenze di alto livello anche in campo internazionale”. L’allestimento ha già riscosso molti consensi e, come tutti i grandi risultati, ciò che ha funzionato bene è stata la sinergia del gruppo di lavoro: l’amministrazione comunale, i tecnici del Comune di Pergola, la sovrintendenza e tutti coloro che hanno dato il proprio contributo. “L’Italia ha il più grande patrimonio artistico e culturale del mondo e le Marche non sono da meno rispetto alle altre regioni, ha spiegato Vanni Elisei, amministratore di Effetto Luce, durante la presentazione del nuovo allestimento. Dobbiamo solo fare le cose bene e, soprattutto, comunicarle ancora meglio. Questo progetto di eccellenza farà un gran bene al nostro territorio”.

La ditta di Vanni Elisei ha realizzato un progetto del restauro e allestimento

Il Resto del Carlino – 23 aprile 2019

“Abbiamo dato una nuova luce ai bronzi dorati di Pergola”

Splendono di una nuova luce i “Bronzi dorati” a Pergola, una grande opera scultorea risalente all’epoca romana. L’ingegnosità e l’estro della ditta “Effetto Luce” del recanatese Vanni Elisei (nella foto) sono state scelte per il restauro e l’allestimento con un impianto multimediale, che narra la storia delle statue e la genesi della stanza dedicata a questi importanti reperti. L’azienda, definita dal sindaco di Pergola “un’eccellenza del territorio che ha forte esperienza nell’illuminazione museale, con molte referenze anche in campo internazionale”, ha collaborato con il fisico Paco Lanciano, già consulente per le trasmissioni  televisive Quark e Superquark e curatore, assieme a Piero Angela, dell’allestimento permanente delle Domus Romane di palazzo Valentini, del foro di Augusto e del foro di Cesare. “L’italia ha il più grande patrimonio artistico e culturale del mondo e le Marche non sono da meno rispetto alle altre regioni – afferma Vanni Elisei, amministratore di Effetto Luce. Dobbiamo solo fare le cose bene e, soprattutto, comunicarle ancora meglio”.

L'ex presidente del MOMA ospite di Effetto Luce, azienda leader dell'illuminotecnica

Il Resto del Carlino – 17 aprile 2019

L’archistar Ambasz stregato da Recanati: “È incantevole”

Uno tra i più grandi archistar al mondo, Emilio Ambasz, presidente del Museum of modern art di New York dal 1969 al 1976, è stato ospite  di Effetto Luce, l’azienda di Vanni Elisei leader nella progettazione illuminotecnica. L’architetto argentino, in visita insieme al suo collega italiano Fabio Mariani, da appassionato dei lavori di Lorenzo Lotto, ha percorso nella sua visita nelle marche i diversi luoghi lotteschi (Macerata, Cingoli, Monte San Giusti, Loreto, Ancona, Jesi) dedicando una più approfondita visita a Recanati dalla quale il celebre architetto è stato letteralmente rapito, definendo la città “un contenitore di storia dal valore inestimabile e piazza Leopardi un luogo che nella sua ampiezza ammalia per il suo fascino, una piazza incantevole”. Architetto, designer, docente, autore di numerose pubblicazioni e pluripremiato per le sue opere, Ambasz, classe è uno dei nomi di rilievo dell’architettura e del design contemporanei.